by Associazione Kairòs


Museo di Criminologia

Istituito nel 1931, il museo occupa gli spazi dell'ex carcere minorile nel Palazzo del Gonfalone, costruito nel 1827 da Giuseppe Valadier e conserva strumenti punitivi dal medioevo all'Ottocento.

La raccolta è divisa in tre sezioni : "delle pene e dei delitti" , " lo spirito della ragione" e " il controllo sociale della devianza". La prima sezione ospita strumenti di tortura utilizzati per estorcere confessioni ai soggetti socialmente temibili: eretici e streghe. 

Rinchiuso nella finta mummia ad aghi acuminati, detta "Vergine di Norimberga", il prigioniero poteva solo, se sopravviveva, confessare per poi venire bruciato vivo, come accade al Giordano Bruno nel 1600: in quell'occasione gli venne applicato un bavaglio di ferro che inchiodava la lingua e palato. 

La sezione successiva illustra la teoria di antropologia criminale di Cesare Lombroso secondo cui la predisposizione al crimine era determinata dalla struttura fisiologica. 

L'ultima parte è dedicata ai moderni sistemi di repressione.

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

 

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo: Via del Gonfalone 29
  • Telefono: 06 6889941
  • Municipio: I
  • EMail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Costo Ingresso: € 2
  • Orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato: 9,00/13,00 martedì e giovedì: 14,30/18,30 chiuso domenica, lunedì e festivi
  • Costo Ingresso Ridotto: € 2
Letto 1165 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti