by Associazione Kairòs


Il giro delle sette chiese (5)

Per i pellegrini che venivano a Roma per molto tempo fu obbligatorio il Giro delle Sette Chiese, che potevano essere visitate a piedi in un giorno intero. Nel XVI secolo la tradizione fu rivitalizzata da san Filippo Neri, fissandola come segue: San Pietro,San Paolo fuori le mura,  San Giovanni in Laterano,San Lorenzo fuori le mura,Santa Maria Maggiore,Santa Croce in Gerusalemme,  San Sebastiano fuori le mura.

Attualmente il Giro delle Sette Chiese si svolge in forma collettiva in notturna due volte l'anno, a settembre e a maggio, poco prima della festa di San Filippo Neri. È anche considerato un atto di devozione tipico del Venerdì Santo e/o del Sabato Santo, che consiste nell'entrare in sette differenti chiese e nel soffermarsi in ciascuna di esse a pregare nei pressi del Cristo morto.

Oggi l'espressione "fare il giro delle sette chiese" ha assunto nel linguaggio comune un significato negativo: può significare perdere tempo girando senza scopo oppure cercare affannosamente qualcuno che dia ascolto.

Vota questo articolo
(2 Voti)
Ritrovo: Ore 09 Basilica di San Sebastiano fuori le mura
Vota questo articolo
(2 Voti)
Ritrovo: Ore 09 Basilica di San Lorenzo fuori le mura
Vota questo articolo
(2 Voti)
Ritrovo: ore 09 Basilica di San Pietro
Vota questo articolo
(2 Voti)
Ritrovo: ore 09 Basilica Santa Maria Maggiore
Vota questo articolo
(2 Voti)
Ritrovo: Ore 09 Basilica di San Giovanni in Laterano